Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
30 novembre 2011 3 30 /11 /novembre /2011 09:12

Cosa vale l'oro o migliaia di euro per un affamato nel deserto?

Nulla, perché il valore di un oggetto è sempre dato dal rapporto fra tale oggetto e un soggetto.

Ciò premesso, se oggi nominiamo "spread" la differenza fra tassi su strumenti monetari - per esempio fra i tassi monetari e quelli sui titoli statali (o fra tassi su titoli statali tedeschi e quelli su titoli statali italiani, o francesi, o greci, ecc.) - come nominiamo la differenza fra il valore del monetaggio, cioè dei costi di produzione degli strumenti monetari (carta, conio, stampa, stampa di bot, bond, bund ecc.) ed il valore facciale di tali strumenti?

Se il concetto di differenza oggi lo chiamiamo nominalmente "spread", come facciamo poi ad accorgerci del nominalismo monetario e a distinguerlo dall'universalismo che lo "spread" dovrebbe comportare affinché una moneta unica valga per tutti quelli che non sono affamati nel deserto?

[Vedi il video:  Gnu e la valle di lacrime]

Condividi post

Repost 0
creativefreedom
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : Blog di creativefreedom
  • Blog di creativefreedom
  • : Musicista, scrittore, studioso di ebraico e dell'opera omnia di Rudolf Steiner dal 1970 ca., in particolare de "La filosofia della Libertà" e "I punti essenziali della questione sociale" l'autore di questo blog si occupa prevalentemente della divulgazione dell'idea della triarticolazione sociale. http://digilander.libero.it/VNereo/
  • Contatti

Link