Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
22 marzo 2012 4 22 /03 /marzo /2012 11:46

guerranoredditosi.jpgMolti mi chiedono quali sono le mie idee per l'attuazione del RDB. Le mie attuali idee per l'attuazione del RDB sono molto sintetiche: abolendo tutte le tasse (prelievi statali, fiscali, previdenziali, ecc.) sulle ENTRATE provenienti dalle attività economiche (lavoro, occupazione, mestieri, materiali e immateriali), e tassando del 10% solo le USCITE (dalla spesa che esce dalle tasche per un caffè fino a quelle per le materie prime di un’impresa) si otterrebbe il dimezzamento dei prezzi di mercato ed il raddoppiamento conseguente del potere d'acquisto dei soldi (entrate).
Tale unica tassa del 10% sul denaro che ognuno può spendere genererebbe un naturale e continuo gettito di contropartita per le emissioni di un RDB (Reddito di Base incondizionato per tutti dalla nascita alla morte di circa 1000 euro al mese) e per le spese pubbliche (in rispetto dell’art. 53 della Costituzione: "Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva. Il sistema tributario è informato a criteri di progressività"). L’RDB, sostitutivo del Welfare, costituirebbe il diritto reale alla vita, in sostituzione del fittizio diritto al lavoro, che non esiste se non come diritto alla schiavitù (flessibilità fino a prona prostrazione).
pagamento-della-decima-capovolto.jpgL'antica decima, tassa del 10 per cento sulle "entrate", oggi va capovolta e posta sulle sole "uscite", proprio perché il lavoro sarà sempre più svolto dalle macchine, e l'uomo, se non è cretino, deve usufruire del conseguente RDB per diritto. Ogni dispositivo economico per il denaro steineriano (di decumulo) non può che equalizzarsi con questa decima capovolta rispetto a quella antica e con l'abolizione del gioco in Borsa.

Condividi post

Repost 0

commenti

Massimo Daniele 03/23/2012 15:20

Caro Nereo,
alle soglie dell' ottavo settennato di vita non so più come comunicare con i miei simili. A vent' anni mi arrabbiavo quando capivo che le opinioni espresse dal mio interlocutore erano avariate da
sterili ideologie, tv e giornali. Ripetevano pedissequamente ciò che avevano sentito dire. Dal proprio intelletto, dal proprio cuore nulla, zero. Reddito di base? La gente intorno a me vuole il
lavoro ( anche gli anziani) e prova a spiegargli che è una scelta distruttiva. Ho imparato anche a rapportarmi con la persona (maschera) che ho davanti, ho provato a toccare la loro essenza (
offrendo la mia) ma è possibile che sia così incapace? La domanda è: AIUTO! Mi sto perdendo, sto perdendo quella fiducia a cui mi invitava il Mantra di Michele.

Dobbiamo sradicare dall’anima
tutta la paura e il timore
di ciò che il futuro può portare all’uomo.
Dobbiamo acquisire serenità
in tutti i sentimenti
e sensazioni rispetto al futuro.
Dobbiamo guardare in avanti
con assoluta equanimità
verso tutto ciò che può venire.
E dobbiamo pensare che tutto ciò che verrà
ci sarà dato da una direzione del mondo
piena di sapienza.
Questo è parte di ciò
che dobbiamo imparare in questa Era:
a saper vivere con assoluta fiducia
senza nessuna sicurezza nell’esistenza,
fiducia nell’aiuto sempre presente del Mondo Spirituale.
In verità, nulla avrà valore
se ci manca il coraggio.
Discipliniamo la nostra volontà
e cerchiamo il risveglio interiore
tutte le mattine e tutte le sere.
Rudolf Steiner

Perdona lo sfogo, non ho paura ma non ho più fiducia.
Massimo

nereovilla 03/24/2012 18:39



Ti capisco. Capita anche a me di essere sfiduciato ma a volte è anche una questione planetaria. Se vuoi posso guardare il tuo cielo di nascita (in tal caso mi occorre la data, l'ora e
il luogo di nascita, che mi puoi inviare a nereo.villa@libero.it) per capire se questa sfiducia riguarda un periodo lungo o breve. A
volte anche l'astrologia aiuta, anche se secondo me non va mai presa alla lettera. Ciao!



raffaele 03/22/2012 15:29

ciao nereo,
volevo sapere se conosci paolo barnard e quello che sta facendo con la MMT. secondo me si collega molto bene al RDB.
ciao
grazie
Raffaele

nereovilla 03/23/2012 09:06



Ciao Raffaele. Ne ho sentito parlare da una mia amica ma non ho mai approfondito le sue idee. Cercherò di farlo. Poi ti risponderò le eventuali riflessioni. A presto.


----------------------------


Caro Raffaele, la mia riflessione è la seguente: se per Barnard la vera democrazia è questa: "Economia democratica basata sulla Modern Money Theory (MMT), dove lo Stato spende la sua moneta
sovrana a deficit per creare piena occupazione, pieno Stato Sociale, piena istruzione, pieni alloggi, piene infrastrutture e piena produzione aziendale (quando necessario). Cioè: la maggior fetta
della ricchezza per il 99% e non per le elite" (Cfr. http://www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=292),
Barnard promuove ancora una volta lo Stato plenipotenziario. Quest'ultimo nulla c'entra con la triarticolazione sociale. In un organismo umano, il sistema respiratorio non può espletare le
funzioni del sistema nervoso, né di quello metabolico. Così è per l'organismo sociale: lo Stato (sistema respiratorio) deve occuparsi di diritto (perché? Perché il diritto, la giustizia, i
rapporti fra uomo e uomo devono andare a tempo, cioè seguire lo spirito del tempo, e non essere anacronistici), e basta.  Non deve occuparsi di economia (sistema nervoso), né di
cultura (metabolico). La moneta deve essere liberata (free banking) dalle grinfie dello Stato plenipotenziario, non statalizzata. Barnard auspica uno Stato plenipotenziario funzionante che però è
impossibile in quanto la storia del comunismo ha già dimostrato che è sbagliato.


 



Presentazione

  • : Blog di creativefreedom
  • Blog di creativefreedom
  • : Musicista, scrittore, studioso di ebraico e dell'opera omnia di Rudolf Steiner dal 1970 ca., in particolare de "La filosofia della Libertà" e "I punti essenziali della questione sociale" l'autore di questo blog si occupa prevalentemente della divulgazione dell'idea della triarticolazione sociale. http://digilander.libero.it/VNereo/
  • Contatti

Link