Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
7 luglio 2012 6 07 /07 /luglio /2012 12:24

calciatore-scimmiesco.jpgSport e tendenze scimmiesche

 

“Tutto quello che l’umanità dovrà vivere nelle successive epoche terrestri nel mondo fisico, sarà una sorta di declino, una regressione, una involuzione” (R. Steiner, “L’aspetto interiore dell’enigma sociale”, conf. del 4/11/1919).


Mi sa che oggi questi declino, regressione e involuzione sono già più che evidenti ed avanzati, dato che per esempio (ma è solo uno dei tanti esempi) consideriamo educativo, anziché diseducativo e tendente all’animalità, lo sport: “la nostra pretesa di fare dello  sport, dove non solo si eseguono movimenti privi di senso e  puramente fisici, ma dove si sviluppa il senso della rivalità, dell’opposizione, corrisponde allo sforzo di abbassare l’uomo a possedere che una sensibilità animale. Un’attività sportiva esagerata si può chiamare 'darwinismo pratico'. Credere che l’uomo discenda dagli animali significa fare del 'darwinismo teorico'. Fare dello sport è invece 'darwinismo pratico'. Significa fondare una morale che riconduce l’uomo al rango degli animali” (R. Steiner, “Antropologia”, conf. 13ª).


“Guardando in profondità tutti gli impulsi tesi al progresso della nostra civiltà e anche tutti quelli che la impediscono, di quegli ostacoli fa parte quella che si potrebbe chiamare una 'tendenza scimmiesca' della nostra civiltà e che di solito è chiamata 'sport'. Lo sport è il risultato della concezione 'materialistica' del mondo che - si potrebbe dire - è l’altro aspetto della concezione 'scientifica' dell’uomo. Da un lato si lavora per comprendere l’uomo solo come una 'scimmia più perfetta' e dall’altro si tende a farne una 'scimmia carnivora', grazie alle esigenze che per molti aspetti si designano come 'sportive'. Le due cose vanno comunque parallele, anche se, ovviamente, oggi si vede negli sport un grande progresso - e in alcuni casi persino il rivivere l’antica Grecia - pure le esigenze sportive nella loro essenza, altro non sono che una tendenza a rendere il genere umano simile alla scimmia. A causa dello sport l’uomo diventa a poco a poco scimmiesco, e lo si distingue dalla vera scimmia perché questa è vegetariana, mentre l’uomo scimmiesco diventa una 'scimmia carnivora'. Occorre, a volte, indicare in modo grottesco gli ostacoli che si oppongono al progresso della civiltà, altrimenti non si presentano in modo abbastanza forte e tali da fare un pò di impressione sull’uomo di oggi. Corrisponde benissimo alle tendenze attuali: da un lato lavorare per pensare, in teoria, l’uomo come una scimmia più perfetta; dall’altro farne risultare la natura scimmiesca.. Dell’'uomo ideale' che è alla base degli estremi movimenti dello sport, nessuno scienziato potrà, in effetti, dire altro se non che è il risultato della natura scimmiesca. Occorre pensare giustamente su tutte queste cose, per arrivare ad una qualche comprensione della 'nobile forma dell’umanità' che era alla base del periodo aureo dell’arte greca” (R. Steiner, “Storia dell’arte specchio di impulsi spirituali”, 4° vol.).


“È spaventoso per l’uomo ed è una situazione molto preoccupante.  Più si pratica sport e più si dimentica la parte spirituale e, dopo la morte, si ritorna in brevissimo tempo sulla terra. Così che, se tutto ciò che c’è nell’occidente non ricevesse un pò di spirito, la terra piano piano rimarrebbe abitata da uomini che non vogliono più ritornare nel mondo spirituale. Col passare del tempo, resterebbero solo uomini che la distruggerebbero poco a poco: e in qualche misura, abbiamo già iniziato a farlo" (R. Steiner, “Ritmi nel cosmo e nell’essere umano”, 1ª conf; siamo nel 1923!).


"È chiaro che l’io non è presente. Di qui la necessità di ammassarsi, sentirsi branco, gregge per non perdersi nel nulla. L’unione fa la forza!” mai sentenza è stata così realisticamente evidente. Oggi non esistono più le dittature (?) politiche, ma esistono quelle ben più pericolose, poiché segrete, che manipolano gli individui" (C. Gregorat, "Pensieri sullo sport).

Condividi post

Repost 0

commenti

Fradel Masu 07/07/2012 19:52

Grazie per questi estratti di R. Steiner. Smisi di giocare a football prima dei trent' anni. Ecco perchè, non volevo diventare un primate. Cercherò di procurarmi questi testi.

nereovilla 07/08/2012 11:07



Ciao Fradel Masu!



Presentazione

  • : Blog di creativefreedom
  • Blog di creativefreedom
  • : Musicista, scrittore, studioso di ebraico e dell'opera omnia di Rudolf Steiner dal 1970 ca., in particolare de "La filosofia della Libertà" e "I punti essenziali della questione sociale" l'autore di questo blog si occupa prevalentemente della divulgazione dell'idea della triarticolazione sociale. http://digilander.libero.it/VNereo/
  • Contatti

Link