Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
20 aprile 2012 5 20 /04 /aprile /2012 11:37

ignazio-marino.jpgIn Italia si parla sempre dei crimini della Cina e dei Paesi del terzo mondo nell'ambito dei trapianti, ma dei soprusi, illegalità, inganni ed omicidi del Bel Paese nessuno parla tranne la Lega Nazionale Contro la Predazione di Organi.

 

Questa è la ragione per cui questa Lega ha cancellato dalla propria bacheca di Facebook l'articolo sulla Cina "Esecuzioni capitali e traffico di organi" ed il post di Ignazio Marino, trapiantista di fegato, "trapiantato" nel Parlamento "itagliano"per intercessione di Massimo D'Alema.

 

Infatti Marino, che ha espiantato e trapiantato centinaia di fegati a Pittsburgh, dove ha fatto parte del team che effettuò due trapianti da babbuino all'uomo e vari interventi sperimentali e da vivente, che costituì col Centro Trapianti di Pittsburgh l'Ismett a Palermo (Istituto Mediterraneo Trapianti che assorbe palate di finanziamenti da cui è stato allontanato), e che propaganda l'Epac (ricerca e trapianti di fegato), non ha diritto di parlare.

 

Il post di Marino apparso su "Salute Internazionale" e su "L'Unità" è depistante ed ingannevole innanzitutto perché continua a parlare di prelievo da “cadavere” mentre si tratta di prelievi da vivi che hanno perso la coscienza; secondo perché si presenta come un chirurgo senza dire che è un trapiantista di fegato; terzo perché vuole la campagna per l'incremento della donazione da viventi sani di rene, parte di fegato e di altri organi, a suo dire “mossi da sentimenti di amicizia ed affetto”, pur sapendo che al 90% sono mogli, madri e figlie che saranno menomate, raramente mariti e padri.

 

Sostenere che il traffico di organi sia estremamente lucrativo per gli ospedali cinesi non esclude che il trapianto non sia altrettanto lucrativo per gli ospedali italiani: in Cina si lucra sui riceventi che pagano l'organo, in Italia, dove di riffa o di raffa si espropriano i disinformati donatori, l'organo è preso e dato "gratuitamente", ed il lucro legalizzato sotto forma di attività ben remunerata si sviluppa tra i membri dell'apparato trapiantistico, espiantatori-trapiantatori e l'ampio indotto!

 

Lezioni da trapiantisti non si devono accettare. Per maggiori informazioni su Ignazio Marino leggi su www.antipredazione.org il comunicato stampa del 21.10.2009 dal titolo: “Il trapiantista Ignazio Marino Cavalca 'Rethinking brain death' di Truog 20 anni dopo”.

Condividi post

Repost 0

commenti

Massimo Francese 04/24/2012 17:21

Carissime Donne,
sono d' accordo. Probabilmente per un eccesso di sintesi il mio commento è stato frainteso. Ma lo spazio non è solo mio e parlare compiutamente della carne messa al fuoco in poche righe (le Vostre
e le mie) richiede lo spazio di un trattato...a volumi.
Buone cose
Massimo

nereovilla 04/25/2012 09:52



Carissimi tutti, Vi invito a creare commenti anche lunghissimi. E, nel caso in cui il blog non li accetti a causa di prolissità eccessiva, di scrivere a nereo.villa@libero.it le risposte, così le pubblico come articoli! Attenzione al prossimo video: è il più demenziale della mia vita! Ahahahahaha aha aha aha!
Forse verso mezzogiorno è pubblicato! A presto.



AEDfemminismo 04/24/2012 11:33

Bisognerebbe parlare di più dell'estetica della vita e non "del mondo dietro il mondo", del rispetto reciproco, della dignità del vivere e del morire. Invece è una corsa ad arraffere soldi, organi
e prestigio in una competizione ossessiva e corrosiva dei diritti personalissimi. La società senza estetica della vita innesta l'autodistruzione.
Le Donne dell'AEDfemminismo
www.aed-femminismo.com

nereovilla 04/24/2012 13:02



Condivido. Attendo un Vs. articolo sull'estetica della vita per questo blog.



Massimo Francese 04/20/2012 20:29

Argomento delicato, molto delicato. Quanti di noi, trovando immorale e iniquo l' espianto di organi, rinuncerebbero ad allungarsi la vita in caso di bisogno? Se salisse la qualità della vita
rinunceremmo alla quantità
della stessa? La paura della Morte è il motore di questa industria degli organi. Bisognerebbe parlare di più dell' uscita dalla materia, di cosa ci attende "di là", ma quando affronto l' argomento
più che corna, toccaferro e grattate di coglioni non ottengo. Certo che poi uccidono per espiantare.
Massimo

nereovilla 04/22/2012 10:38



Caro Massimo, sto ultimando un video sull'argomendo creato proprio per www.antipredazione.org Comunque l'argomento lo affronterò perché è quello che
conosco meglio di tutti e che mi ha formato in gioventù. Ciao.



Presentazione

  • : Blog di creativefreedom
  • Blog di creativefreedom
  • : Musicista, scrittore, studioso di ebraico e dell'opera omnia di Rudolf Steiner dal 1970 ca., in particolare de "La filosofia della Libertà" e "I punti essenziali della questione sociale" l'autore di questo blog si occupa prevalentemente della divulgazione dell'idea della triarticolazione sociale. http://digilander.libero.it/VNereo/
  • Contatti

Link