Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
14 giugno 2012 4 14 /06 /giugno /2012 15:52

sforzo comune

Chi è Silulo?

Silulo è il mago del futulo che manda tutti affanculo.   

Repost 0
14 giugno 2012 4 14 /06 /giugno /2012 10:33

eclissi"L'alfabeto ebraico è emozionante", dice l'essere umano sano di mente. Ed è lui dunque che dedico questo vecchio video di numerologia biblica.

  

Purtroppo oggi chi si chiede (come fa, ad esempio, anche Stefano di Viterbo nel video "Lo Scienziato di Viterbo: 'npar de domande"): "Come mai la lettera A viene prima della B, la lettera B viene prima della C, e così via?", è invece preso per matto o tutt'al più per eccentrico.

 

In verità, chi si pone simili domande ha solo fame di conoscenza.

 

E l'alfabeto ebraico è emozionante anche perché, a suo modo, è in grado di rispondere esaustivamente ad esse: in ebraico l'Alef viene prima della Bet, perché, a differenza della maggior parte degli altri alfabeti, che distinguono sempre fra lettere e numeri, le lettere dell'alfabeto ebraico SONO essenzialmente NUMERI, per cui prima c'è l'UNO (Alef o A), poi il DUE (Bet o B), e così via... Dunque non si tratta qui di corrispondenze ma di essenze

 

Certamente se la gente si ponesse maggiormente domande come queste, anche la nostra vita quotidiana scorrerebbe maggiormente in armonia con la conoscenza di se stessa... 

 

 

 

Ed ecco allora la spiegazione del video: l'armonia del rapporto 1:4 basa infatti su fondamenti primordiali del prendere (dell'albero della conoscenza) e del dare (dell'albero della vita).

 

La rottura di questa armonia nelle moderne democrazie genera carestia, facendo prevalere il prendere.

 

Il fisco (la mano che prende) risulta perciò soggetto pervertito, mentre il privato (la mano che da') oggetto passivo da spremere e gabellare automaticamente in nome del pubblico.

 

In tal modo, lo Stato diventa retorica della mano che prende: talmente impersonale che i vantaggi per chi "da'" sono nulli rispetto all'imposizione fiscale che allora è percepita come confisca e come saccheggio.

 

Occorre pertanto saper guardare le cose del mondo con occhi più concreti.

 

Solo così si può vedere ciò che, per esempio, il prelievo fiscale in effetti è: un dono vitale dell'uomo all'uomo, NON utopistico in quanto chi sa davvero prendere, sa anche che tutto è dono; e viceversa, chi sa dare, sa che sta in realtà prendendo tutto (divisione del lavoro). 

Repost 0
13 giugno 2012 3 13 /06 /giugno /2012 11:56

I-due-corpi-del-re.jpgNel capitolo "Cristo-Fisco" del suo classico studio sulla teologia politica medioevale intitolato "I due corpi del re" (Einaudi, Torino, 1989), Ernst H. Kantorowicz metteva in risalto la rilevanza dell'idea di fisco per la concezione del corpo IMMORTALE del re.

 

Poiché oggi quel medesimo fisco medioevale continua ad esistere dopo la morte del re, la continuità della funzione regale, trova un fondamento nella massima "Ubi fiscus, ibi imperium". "La persona del Signore può dunque cambiare, ma il fisco è sempre lo stesso.

 

Tra la sovranità de facto (benché mai dichiarata) del fisco ed il diritto di approvare il bilancio da parte dei parlamenti esiste infatti un ferreo e preciso nodo, garantito dalla costituzionale restrizione mirata dei diritti civili (se non fossero inammissibili le proposte di legge di iniziativa popolare ed i referendum popolari aventi ripercussioni sul bilancio, si potrebbe votare sia sulla moneta che sul fisco da adottare!).

 

La verità occulta del sistema fiscale dominante è dunque la seguente: "tutto il potere deriva dal fisco", e poiché il sovrano d'oggi "è chi decide l'esecuzione forzosa - ossia chi decide sul caso di emergenza rappresentato dal debito fiscale dovuto allo Stato -, il fisco è il vero sovrano della società moderna" (Peter Sloterdijk, "La mano che prende e la mano che da'", Raffaello Cortina Editore, Milano, 2012).

 

Ovviamente la DODI&C (Compagni Dove Ogni Deficiente Impera) vive la massima "Ubi fiscus, ibi imperium" come cosa buona e giusta...

Repost 0
13 giugno 2012 3 13 /06 /giugno /2012 10:00

Un uomo che coltiva il suo giardino, come voleva Voltaire.

 

Chi è contento che sulla terra esista la musica.

 

Chi scopre con piacere una etimologia.

 

Due impiegati che in un caffè del Sud giocano in silenzio agli scacchi.

 

Il ceramista che premedita un colore e una forma.

 

Il tipografo che compone bene questa pagina che forse non gli piace.

 

Una donna e un uomo che leggono terzine finali di un certo canto.

 

Chi accarezza un animale addormentato.

 

Chi giustifica o vuole giustificare un male che gli hanno fatto.

 

Chi è contento che sulla terra ci sia Stevenson.

 

Chi preferisce che abbiano ragione gli altri.

 

Tali persone, che si ignorano, stanno salvando il mondo.

Repost 0
13 giugno 2012 3 13 /06 /giugno /2012 09:42

 

 

 

L'omino - Individualismo etico - Propedeutica all'epicheia.
 

Fino a prova contraria, lo Stato NON siamo noi (che lo Stato siamo noi ce lo hanno voluto far credere da sempre le scuole di Stato, ma è assolutamente una canagliata, cfr. Paolo Pasotto sul concetto di Stato).

 

Dobbiamo incominciare a renderci conto che l’unico ambito possibile della sovranità (che non sia la solita zuppa di Stato) è quello dell’individualità di ognuno.

 

L’aspetto etico di essa è l’individualismo etico, di cui parla Steiner nel suo libro “La filosofia della libertà”, che nella sua prima edizione portava il sottotitolo di “Scienza della libertà”.

 

Fuori da questo ambito, non si può ricadere che nello "Stato etico" del fascismo o di ogni altro sistema di dittatura  (http://0z.fr/pfrNW).

Repost 0
12 giugno 2012 2 12 /06 /giugno /2012 18:44

Repost 0
12 giugno 2012 2 12 /06 /giugno /2012 16:50

 Seguimi nel Consultorio di economia della triarticolazione sociale

Emetto il mio grido barbarico sopra i tetti del mondo! (Walt Whitman)

Repost 0
12 giugno 2012 2 12 /06 /giugno /2012 14:34

 

Il "porco trio" è la triade degli ideali della rivoluzione francese. Questo "trio", se non compreso nella sua triplice essenziale diversità costitutiva, opera in modo deforme e distruttore in quanto "sbrana" tutto quello che trova davanti a sé. Un cinghiale inferocito può dare l'idea di questo operare distruttivo che oggi è ravvisabile nello Stato unitario, che anziché essere uno Stato di diritto vuole essere anche Stato economico e Stato culturale. Se fossimo maturi, dovremmo sapere almeno da due secoli che la "liberté"  può riguardare solo la cultura, l'"égalité" solo il diritto, e la "fraternité" solo l'economia... (vedi: http://www.bluarte.it/interviste/222-nereo-villa.html). Invece la triade di questi ideali, è oggi politicizzata come Stato unitario. In quanto tale, essa è una aberrazione del senso che dovrebbe avere. Pertanto non può portare che a carestie, a guerre e a distruzioni continue.  

 

 

 

Repost 0
11 giugno 2012 1 11 /06 /giugno /2012 12:53

Caro Nereo, ricevo questa ulteriore mail di mio fratello sul fracking.  So che, come l'altra mail di accusa alle perforazioni, l'argomento non è in sintonia con il blog, ma può interessarti a livello personale. Magari la teoria dello spostamento delle masse continentali è una scusa per coprire i danni del fracking. Parliamone tra noi perché anch'io non ne so niente, ma conoscendo la catena di marciume intellettuale che devasta l'Italia, non mi stupirei se questa teoria avesse fondamento. Buona giornata (Massimo)

 

Grazie Massimo, ringrazia anche tuo fratello. Non c'è niente di male se parliamo anche qui di queste cose, al limite se l'argomento si rivelasse una bufala sarà anche per merito nostro (Nereo).

 

Le scosse di terremoto e il coraggio della verità            
                                                                        

 "Cari amici dopo le prime scosse del 20 maggio avevo deciso di tacere su quelle che sono le molto probabili cause o concause dello sciame sismico avvenuto in emilia, dopo le scosse di oggi molto forti non posso tacere sulle notizie concrete che tutti i mass media giornali e tv tacciono, parlando di tutto e del contrario di tutto senza minimamente toccare la vera questione, addirittura se qualche geologo innavertitamente sta andando sul discorso gli viene improvvisamente tolta la parola in diretta.

 

Si tratta del fenomeno sempre più diffuso in pianura padana da almeno 2/3 anni, il fenomeno fracking che consiste, fondamentalmente, in perforazioni idrauliche le quali una volta arrivate in profondità piegano e corrono parallelamente al terreno; nei buchi creati, viene pompato ad alta pressione un po' di tutto, a seconda della "ricetta" del perforatore, che, essendo segreto commerciale, non si può sapere. Si parla di svariate centinaia di perforazioni per verificare e a volte poi estrarre il gas dalla pianura padana, oltre al fatto che ci sono gia' stati casi di subsidenza indotta.

 

Nessuno sa che il nostro amato governo ha dato in mano ai texani di dallas la concessione di questa tecnica perforativa (fracking) che tra l'altro è vietata in tanti paesi europei proprio per gli effetti collaterali, ad es. in Inghilterra la stanno togliendo perché ha fatto più danni che benefici. Nel caso i texani trovassero delle risorse estrattive al nostro governo andrà il 7% degli introiti, peccato che ai nostri politici sia sfuggito un particolare e cioè che la pianura padana sia strapiena di gente, case, capannoni, chiese, paesi e che se l'americano texano toglie il gas che per millenni si è sedimentato nel nostro sottosuolo per sostenere come un cuscinetto la nostra pianura padana, se lo toglierà tutto collasserà, è una cosa che capiscono in modo elementare anche i miei figli. Ci sono già nei paesi colpiti segni evidenti di collassamento del terreno, come ad es. quando una torta fuori dal forno collassa e si stacca dalle pareti, ecco la stessa cosa.

 

Dal seguente video si vede chiaramente quello che provocano queste trivellazioni.

 

 

Ecco perché non vogliono che si sappia questa verità perché già alla gente il governo non sta simpatico, figuriamoci se si dovesse prendere carico anche di questo errore astronomico cosa succederebbe? Minimo non verrebbero più pagate le tasse e gli americani estrattori verrebbero presi a calci nel sedere..

 

Perciò la tecnica sarà sempre la stessa, ovvero parlare degli sfollati, intervistare geologi per non dire la verità, parlare di calciopoli e altri scandali per tentare di distrarci, come dire a Monti e compagnia proprio non ci voleva questa gatta da pelare.. Insomma la solita accozzaglia di gente che omette la verità come sistema, dimenticando che l'omissione ha lo stesso peso della menzogna, e vorrei ricordare loro che tutti questi furbetti o furboni un giorno dovranno spiegare bene alla Vita il loro operato ed il loro schieramento..

 

A riprova di ciò un lettore su internet fa sapere che in uno dei maggiori comuni colpiti oggi c'era affisso il seguente bando di gara: "Procedura aperta per l'affidamento della concessione di costruzione e gestione rete di teleriscaldamento e indagine geologica esplorativa inerente un pozzo geotermico comprensive dei lavori strutturalmente e direttamente collegati".
E vogliamo ancora credere alle montagne di cavolate che ci raccontano nel mentre ci devastano pure il territorio..

 


Fate girare, la conoscenza è un diritto di tutti. Il fracking é vietato in Francia, in Germania e in Vermont.

 

Le informazioni sopracitate (non sono che esempi) hanno come fonte internet, nella quale trovate tutto.

Repost 0
11 giugno 2012 1 11 /06 /giugno /2012 11:51

evoluzione-blues-2005-2012.jpg

Repost 0

Presentazione

  • : Blog di creativefreedom
  • Blog di creativefreedom
  • : Musicista, scrittore, studioso di ebraico e dell'opera omnia di Rudolf Steiner dal 1970 ca., in particolare de "La filosofia della Libertà" e "I punti essenziali della questione sociale" l'autore di questo blog si occupa prevalentemente della divulgazione dell'idea della triarticolazione sociale. http://digilander.libero.it/VNereo/
  • Contatti

Link