Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
28 settembre 2011 3 28 /09 /settembre /2011 17:35

Mino è il mio più caro amico dall'età dell'asilo, anzi dall'età della pietra. Recentemente abbiamo deciso di darci da fare per cantare la solita canzone secolare di D. Thoreau, vale a dire di non pagare le tasse. Ciao bestie!

http://vimeo.com/29723228

Condividi post

Repost0
22 settembre 2011 4 22 /09 /settembre /2011 17:31

Condividi post

Repost0
22 settembre 2011 4 22 /09 /settembre /2011 14:46

Condividi post

Repost0
22 settembre 2011 4 22 /09 /settembre /2011 13:29

Condividi post

Repost0
22 settembre 2011 4 22 /09 /settembre /2011 13:24

Condividi post

Repost0
21 settembre 2011 3 21 /09 /settembre /2011 16:48

L'intervista all'artista islandese Hordur Torfason, leader della rivoluzione silenziosa contro il debito detestabile (20/09/2011).

 

Condividi post

Repost0
21 settembre 2011 3 21 /09 /settembre /2011 09:47

Nel corso della storia, decine di Paesi hanno rifiutato con successo di pagare debiti dei quali i cittadini non erano responsabili. Lo strumento offerto a tal fine dal diritto internazionale è la nozione di detestabilità del debito, basata sui seguenti tre prerequisiti individuati da A. Sack: 1. Il governo del Paese consegue il prestito senza consapevolezza né consenso dei cittadini; 2. Il prestito è utilizzato per attività di cui non usufruisce la cittadinanza; 3. I creditori sono disinteressati a questa situazione pur conoscendola. L'espansione USA si confrontò con la necessità giurisprudenziale della nozione di "debito detestabile" (moratorium on debt service) fin dal 1898 perché coi territori occupati ed annessi acquisiva anche il conto lasciato dai regimi coloniali precedenti! Dietro la maggior parte di esempi degli ultimi tre secoli di "debito detestabile" vi furono sempre gli USA come superpotenza in ascesa. Così nel 2002, la Casa Bianca preparò i piani d'invasione dell'Iraq per il "giorno dopo" la deposizione di S. Hussein e, sapendo che sarebbe stata chiamata a regolare il debito iracheno, ne rilevava, attraverso un gruppo di lavoro segreto, la detestabilità al fine di bloccarne i pagamenti, col pretesto che gli iracheni non potevano essere chiamati a pagare un debito acquisito dal regime deposto. Nessuno però a Washington vuole sentir pronunciare le parole "debito detestabile". In verità ogni regime politico che non si apre a questa giurisprudenza dimostra di essere mafioso perché la logica vuole che anche ogni tassa "una tantum", scaturita dalla statale "economia di deficit", non possa che essere dichiarata detestabile e quindi da NON pagare.

Condividi post

Repost0
20 settembre 2011 2 20 /09 /settembre /2011 17:09

Il non voler vedere accieca... e il cieco volontario che non può essere vedente, veggente o preveggente, diventa psicotico o paranoico se si altera di fronte alla veggenza altrui: http://vimeo.com/28617946

Condividi post

Repost0

Presentazione

  • : Blog di creativefreedom
  • : Musicista, scrittore, studioso di ebraico e dell'opera omnia di Rudolf Steiner dal 1970 ca., in particolare de "La filosofia della Libertà" e "I punti essenziali della questione sociale" l'autore di questo blog si occupa prevalentemente della divulgazione dell'idea della triarticolazione sociale. http://digilander.libero.it/VNereo/
  • Contatti

Link